Happy Mothers Breastfed Babies
Help 
  Forgot Your LLLID? or Create Your LLLID Here
La Leche League International
To Find local support:  Or: Use the Map




Breve storia de La Leche League
(A Brief History of La Leche League)

dal "Manuale della Consulente", ed LLLI, 1989 tradotto da Lucia Zoccali e vari altri traduttori.

Mai sottovalutare il potere di una donna e, nel caso de La Leche League, mai sottovalutare il potere di sette donne molto determinate. Quello che è sorto nel 1956 come un "simpatico gruppetto locale di mamme" si è tra-sformato in un'organizzazione di livello internazionale che aiuta migliaia di mamme e di bambini in tutto il mondo da più di quarant'anni.

I membri de LLL amano raccontare che il gruppo si è formato durante un "picnic" e , in un certo senso, è così: durante una scampagnata organizzata dalla parrocchia, Mary White e Marian Thompson, due delle fondatrici, se ne stavano sedute sotto un albero intente ad allattare i loro bambini e rimasero colpite dal numero di donne che si avvicinavano dicendo: "anch'io avrei voluto allattare al seno il mio bambino, ma..."; si resero conto così che i problemi che queste mamme avevano incontrato al momento di iniziare l'allattamento erano piuttosto diffusi e si convinsero che ognuna di quelle mamme avrebbe potuto allattare il proprio bambino al seno, se solo qualcuno avesse dato risposta alle loro domande.

Mary e Marian consultarono il marito di Mary, il dott. Gregory White, il quale, benché non fosse in grado di dare molti consigli pratici, era un sostenitore dell'allattamento materno. Cercarono nei suoi libri di medicina le pur scarse informa-zioni scientifiche disponibili sull'argomento e ripensarono alle proprie esperienze di allattamento al seno, decisero infine che la formula vincente per promuovere questo tipo di allattamento consisteva nell'informare, incorag-giare e sostenere.

Le due donne non avevano dei programmi precisi, ma decisero di incontrarsi a casa di Mary e di invitare alcune amiche per parlare di allattamento materno. Mary telefonò ad Edwina Froehlich, che a sua volta invitò Viola Lennon, a Mary Ann Kerwin, sua cognata, e a Mary Ann Cahill, che pensò di invitare Betty Wagner. Le sette amiche si incontrarono diverse volte durante l'estate e l'inizio dell'autunno per definire il programma d'azione del loro "gruppo per l'al-lattamento materno".

Apparve evidente che le due principali preoccupazioni delle neo-mamme erano quelle di non avere abbastanza latte e che il latte non fosse adatto per il proprio bambino. Al momento di imparare ad allattare al seno, i consigli rice-vuti direttamente da altre mamme avevano costituito, per ciascuna di esse, un aiuto prezioso, fu così che ognuna delle sette fondatrici mise a disposizione della neonata orga-nizzazione la propria storia, le proprie esperienze e le proprie capacità personali.

Il primo incontro ufficiale fu tenuto il 17 ottobre 1956 e ad esso presero parte le sette fondatrici e cinque amiche in attesa di un bambino. Ma il gruppo non rimase a lungo così ristretto, infatti, con loro sorpresa, sempre nuove mamme chiesero di entrare a farne parte e, nel giro di pochi mesi, le adesioni furono così numerose che si dovette creare un secondo gruppo.

L'idea cresce

Malgrado i primi incontri avvenissero in maniera piuttosto improvvisata, il gruppo divenne man mano più organizzato. Si cominciò con una serie di quattro incontri, uno ogni tre settimane; fu organizzato un incontro riser-vato ai padri, diretto dal dott. Herbert Ratner, allora Ufficiale Sanitario di Oak Park, Illinois, e grande amico del dott. White.

Il nome de "La Leche League" fu scelto nel 1975: si tratta di una parola spagnola che si pronuncia "la lece", e significa "il latte". È ispirato al nome di un santuario che sorge a St. Augustine, in Florida, dedicato alla Madre di Cristo e chiamato "Nuestra Señora de la Leche y Buen Parto", che significa "Nostra Signora del latte e del Buon Parto" .

Il libro della Lega che ha avuto il maggior successo: "L'Arte dell'Allattamento Materno" fu concepito come un corso per corrispondenza destinato alle mamme che abitavano troppo lontano per partecipare agli incontri. Viola Lennon ricorda che all'inizio non ravvisò la necessità di scrivere un libro, ma che cambiò opinione in seguito alle richieste delle madri provenienti da tutti gli Stati Uniti. Per i primi tempi ogni copia del libro che veniva spedita era accompagnata da una lettera personale di incoraggiamento.

Nel 1958, fu pubblicato per la prima volta LLL News (il bollettino della Lega in inglese). Marian Tompson ne fu la prima redattrice e la stesura del bollettino fu considerato un "compito di famiglia" in casa sua. Questa pubblicazione, diretta ai soci della lega, proseguì per ventisei anni, fino al 1985, anno in cui, ampliata e con un formato diverso, diventò "NEW BEGINNINGS".

Molte delle mamme che scrivevano alle fondatrici chiedevano di poter creare gruppi de La Leche League all'interno delle loro comunità. Tali iniziative furono incoraggiate, così che in breve tempo, la Lega poté contare nuovi Gruppi in Ohio, Missouri, Colorado, Canada e Messico. Questa espansione così rapida cominciò a preoccupare le fondatrici, le quali desideravano che l'organizzazione si facesse portatrice di un ben preciso modo di concepire la maternità e l'allattamento al seno e desideravano che le mamme, a qualsiasi gruppo appartenessero, potessero usu-fruire dello stesso tipo di informazioni e di sostegno. Si rilevò quindi la necessità di stabilire un modo di procedere uniforme, valido per chiunque fosse interessato a creare un nuovo Gruppo de La LL, e di fissare delle proce-dure per tenere i contatti con le consulenti e con i gruppi in tutto il mondo. Fu così che si giunse nel 1964 alla costituzione dei Settori per le consulenti e per le Tirocinanti.

Sempre nel 1964, La Leche League tenne il suo primo congresso al Knickerbrocker Hotel, al centro di Chicago, un'impresa insolita per un gruppo di mamme con bambini! Da allora si sono tenuti congressi ogni due o tre anni a Chicago, Denver, Indianapolis, Kansas City, Washington DC, Toronto, Atlanta , Anaheim in California e nell'estate del 1997 la Lega ha tenuto il suo quindicesimo congresso.

Nel 1963, per la prima volta, fu assunta un'impiegata per aiutare nel disbrigo della corrispondenza e LLL prese in affitto il suo primo ufficio costituito da un'unica stanza. Fino al 1994 la sede internazionale dell'organizzazione si trovava ancora a Franklin Park, Illinois, ma da allora si è trasferita a Schaumburg, Illinois, con un personale composto da 40 dipendenti che curano l'esecuzione degli ordini, ricevono le quote associative, rispondono alle richieste, procurano le pubblicazioni della Lega, aggiornano gli archivi sulle ricerche nel campo dell'allattamento materno, cercano sovvenzioni e raccolgono fondi, organizzano confe-renze, seminari , gruppi di lavoro e svolgono le funzioni ammini-strative dell'organizzazione.

L'atto costitutivo della Lega fu redatto nel 1963 e nel giugno 1964 essa assunse il nome ufficiale di La Leche League. Nell'autunno del 1965 fu dato il via a "LEAVEN", una pubblicazione diretta alle consulenti, che negli anni ha cambiato veste editoriale, ma ha conservato inalterate le sue finalità: fornire informazione e ispirazione alle consulenti della Lega in tutto il mondo.

La prima edizione de "L'ARTE DELL'ALLATTAMENTO MATER-NO", fino ad allora venduta sotto forma di fogli sciolti raccolti in fascicoli, nel 1963, revisionata ed ampliata, divenne il famoso libro blu. Nei diciotto anni che prece-dettero la successiva revisione, effettuata nel 1981, ne furono vendute più di un milione di copie. Nel 1983, la nuova edizione del manuale fu concessa in licenza alla casa editrice "New American Library", che attualmente ne è la co-editrice e ne cura la distribuzione in tutte le librerie americane . Nel 1987 è stata realizzata la quarta edizione del manuale, aggiornando ancora una volta, sia nella veste che nel contenuto, quello che è diventato un classico dell'allattamento materno.

Ogni passo nella via della crescita e dell'espansione di questa organizzazione è stato intrapreso sempre nell'in-tento di rispondere alle necessità delle mamme e dei bambini che ricorrono all'aiuto de La Leche League nel periodo dell'allattamento. Una storia dettagliata dei primi vent'-anni de La Leche League è stata pubblicata nel 1978 con il titolo "The LLLove Story", attualmente è esaurito, ma ne esistono delle copie reperibili presso diversi gruppi e biblioteche della Lega.

L'Organizzazione oggi

Oggi La Leche League rappresenta un'autorità interna-zionalmente riconosciuta nel campo dell'allattamento materno e la sua qualificata consulenza in questo settore è richie-sta da madri, padri, medici, paramedici ed altri profes-sionisti in tutto il mondo. Fa parte del Consiglio delle Organizzazioni Non-Governative presso le Nazioni Unite, è iscritta all'Agenzia per lo Sviluppo Internazionale come Organizzazione Privata di Volontariato ed è un membro accreditato della "Healthy Mothers, Healthy Babies Coalit-ion" (organismo che raggruppa varie organizzazioni operanti a favore della maternità e dell'infanzia negli Stati Uniti N.d.T.).

I seminari annuali della lega sono accreditati dall'American Medical Association (Ordine dei Medici degli Stati Uniti), dall'American College of Obstetricians and Gynecologists (Ordine degli Ostetrici e dei Ginecologi), dall'American Academy of Family Physicians (Accademia Americana dei Medici di Famiglia), dall'American Osteopat-hic Association (Associazione degli Osteopati Americani) e dall'American Academy of Pediatrics (Accademia Americana dei Pediatri).

Il Comitato di Consulenza Scientifica de La Leche League è composto da medici ed operatori sanitari, prove-nienti da tutte le parti del mondo per fornire la loro consulenza in materia di problemi medici ed il loro giudizio sui risultati delle ultime ricerche, e da medici che pre-stano la loro opera in qualità di "Medici Associati".

Malgrado la Leche League sia diventata un'organizza-zione internazionale che conta 3.000 Gruppi in 60 paesi, il suo scopo è rimasto sempre quello di fornire un tipo di informa-zione e di sostegno individualizzato che garantisca alla neo-mamma tutta la sicurezza di cui ha bisogno per potere allattare al seno il suo bambino. Le consulenti della Lega forniscono incessantemente alle mamme questo tipo di soste-gno personale tramite incontri mensili, assistenza telefo-nica e la distribuzione di pubblicazioni. L'incoraggia-mento e l'aiuto dato direttamente da madre a madre costi-tuiscono la ragione fondamentale del successo della Leche League.

Quando le fu chiesto di parlare delle soddisfazioni che si ottengono lavorando per la Lega, Marian Tompson dette una risposta che riflette il modo di pensare di molte altre consulenti: "Mi sento gratificata ogni volta che vedo una mamma in un centro commerciale, ai giardini, sulla spiaggia o a casa mia, che allatta il suo bambino serenamente - una mamma che forse, senza il mio aiuto, non avrebbe potuto provare quest'esperienza che è, come tutte sappiamo, una delle più grandi benedizioni della vita".

L'ultimo aggiornamento è stato fatto il 01/01/07 da jlm.
Page last edited .


Bookmark and Share